Thu, May 14 | Webinar Online

Serie di 3 Webinar | Il Lavoro con le memorie traumatiche dei pazienti

KATHY STEELE, MN, CS lavora da più di trent’anni presso il suo studio privato ad Atlanta, in Georgia, dove è anche docente aggiunto presso la Emory University. EDIT: 7 posti rimasti liberi
La registrazione è stata chiusa
Serie di 3 Webinar | Il Lavoro con le memorie traumatiche dei pazienti

Orario & Sede

May 14, 2020, 3:00 PM – May 28, 2020, 5:00 PM
Webinar Online

L'evento

Serie di 3 Webinar  | Il Lavoro con le memorie traumatiche dei pazienti

 

Traduzione Consecutiva Inglese-italiano

 

Durata dii ogni singolo webinar: 2 ore

 

TUTTI I WEBINAR SONO VIDEOREGISTRATI PER CUI LI POTRAI VEDERE SUL SITO WWW.PSICOLOGIA.IO PER 12 MESI TUTTE LE VOLTE CHE VUOI.

 _____________________________________________________________

 

TEMI E DATE

 

WEBINAR 1: GIOVEDì 14 MAGGIO - Lavorare con le emozioni positive nel trauma complesso e nella dissociazione

 

WEBINAR 2 | GIOVEDì 21 MAGGIO - Lavorare con la memoria traumatica nel trauma complesso e nella dissociazione: parte 1

 

WEBINAR 3 | GIOVEDì 28 MAGGIO - Lavorare con la memoria traumatica nel trauma complesso e nella dissociazione: parte 2

 

____________________________________________________________

 

PROGRAMMA DETTAGLIATO

 

WEBINAR 1: GIOVEDì 14 MAGGIO - 0re 15

 

Lavorare con le emozioni positive nel trauma complesso e nella dissociazione

 

La capacità di provare emozioni positive, di divertirci sia in ciò che facciamo sia nelle nostre relazioni è un'abilità essenziale necessaria per aiutarci a regolare quando siamo in difficoltà. Il passare tra esperienze dolorose e positive supporta l'integrazione e la regolazione. 

 

In questo primo webinar esploreremo alcuni dei sintomi di pazienti che non possono usare l'esperienza positiva, perché abusati e trascurati da bambini, ed hanno difficoltà a provare emozioni positive per capire come aiutarli ad essere maggiormente aperti a queste esperienze. 

 

Esamineremo anche casi in cui le emozioni positive (come la lealtà o l'amore di una persona abusante) servono come difese contro la realizzazione di realtà dolorose. Le emozioni positive possono anche essere associate a fantasie positive nascoste o inconsce (come la fantasia che il terapista sistemerà tutto o amerà abbastanza il paziente) che impediscono l'efficacia del trattamento. 

 

Infine, le emozioni positive (ad esempio l'amore) possono essere accoppiate con emozioni negative (ad esempio vergogna o paura), portando a un'incapacità di provare liberamente emozioni positive senza una seria ambivalenza.

 

I partecipanti saranno in grado di:

 

1. Identificare gli effetti regolatori delle emozioni positive.

2. Elencare le caratteristiche dei clienti traumatizzati che hanno difficoltà con le emozioni positive.

3. Identificare e risolvere le resistenze alle emozioni positive.

4. Identificare e risolvere l'uso dell'emozione positiva come resistenza in terapia.

 

 

WEBINAR 2 | GIOVEDì 21 MAGGIO - 0re 15

 

Lavorare con la memoria traumatica nel trauma complesso e nella dissociazione: parte 1

 

I pazienti che hanno un trauma complesso, cioè un trauma che ha influenzato il loro sviluppo nel tempo, spesso non rispondono bene ai trattamenti standard per il disturbo post-traumatico da stress (come l'esposizione e il protocollo standard EMDR). 

Ci sono diverse ragioni per cui questo succede: mancanza di capacità stabilizzanti, frammentazione della memoria e resistenze dello sviluppo al lavoro terapeutico, sono le principali.

 

Pertanto, è necessaria un'attenta valutazione delle capacità necessarie per far fronte alle memorie traumatica al fine di garantire che il paziente non sia destabilizzato. 

 

Discuteremo delle avvertenze su come e quando attivare narrazioni dettagliate sul trauma e su come determinare se un paziente è pronto per elaborare tali memorie. 

 

Esploreremo anche come aiutare i pazienti a gestire i flashback e determinare se stiamo trattando adeguatamente la terapia. 

Discuteremo della necessità di rimanere dentro il processo di terapia e di non rimanere troppo bloccati nel contenuto dei ricordi, che può sopraffare sia il cliente che il terapista e portare così la terapia su un binario morto. 

Infine, esamineremo le rievocazioni come un percorso centrale per identificare la memoria e potenzialmente risolverla.

 

I partecipanti al webinar saranno in grado di:

 

1. Discutere i motivi per cui i trattamenti standard per PTSD potrebbero non essere efficaci o appropriati per quelli con PTSD complesso o disturbi dissociativi.

2. Descrivere almeno tre ragioni per essere cauti nel prendere una narrazione dettagliata del trauma e descrivere un approccio più sicuro alla storia del trauma.

3. Impiegare almeno tre interventi per “rimettere a terra” e orientare un cliente che sta avendo un flashback.

4. Capire perché un focus sul processo è più importante di un focus sul contenuto delle memorie traumatiche

 

 

WEBINAR 3 | GIOVEDì 28 MAGGIO - 0re 15

 

Lavorare con la memoria traumatica nel trauma complesso e nella dissociazione: parte 2

 

Esploreremo i modi per stimolare il trattamento, lavorare con la memoria traumatica e risolvere i problemi che sorgono in terapia nel loro trattamento. 

 

Le resistenze al lavoro con la memoria traumatica si presentano in molte forme, ma emergono sempre dai conflitti sottostanti riguardo a sapere e non sapere, raccontare o non raccontare. Discuteremo quindi le ragioni di questi conflitti e come risolverli. 

Le resistenze possono svilupparsi attraverso significati insopportabili del trauma, la paura di essere abbandonati o respinti se qualcuno lo sa, il conflitto di lealtà e paura dell'abusante, minacce di non dire, vergogna e disgusto. 

 

È essenziale ridurre questi conflitti e resistenze prima di tentare di accedere direttamente ai ricordi traumatici e, in effetti, questi sono spesso i motivi per cui i ricordi traumatici non sono stati in grado di essere risolti. 

 

Discuteremo le tecniche per affrontare la memoria "un po’ alla volta", in modo da non sopraffare il paziente. 

 

L'importanza della realizzazione profonda piuttosto che del riconoscimento superficiale della memoria trauamatica sarà enfatizzata e analizzata.

 

I partecipanti al webinar saranno in grado di:

 

1. Identificare e lavorare con le resistenze più comuni all'integrazione della memoria traumatica

2. Discutere di almeno tre grandi conflitti che sono alla base della resistenza all'integrazione della memoria traumatica.

3. Impiegare almeno 3 tecniche per titolare la memoria traumatica.

4. Descrivere il concetto e i componenti della realizzazione e distinguerlo dalla consapevolezza cognitiva in relazione all'integrazione della memoria traumatica.

_________________________________________________

 

DOCENTE

Kathy Steele, MN, CS, è Direttore Clinico del Metropolitan Counseling Services di Atlanta (USA). È stata Presidente della International Society for the Study of Trauma and Dissociation (ISSTD). Ha ricevuto numerose menzioni e premi per il suo lavoro nel campo del trauma complesso e dei disturbi dissociativi. È coautrice del volume Fantasmi nel sé. Trauma e trattamento della dissociazione strutturale.

 

Traduzione Consecutiva Inglese-italiano

 

I webinar non verranno direttamente accreditati ma accrediteremo successivamente i Video come FAD. Acquista adesso se vuoi i crediti (50 euro) oppure potrai farlo anche quando avremo accreditato i video ECM come FAD (entro il 2020) allo stesso prezzo.

 

 

TUTTI I WEBINAR SONO VIDEOREGISTRATI PER CUI LI POTRAI VEDERE SUL SITO WWW.PSICOLOGIA.IO PER 12 MESI TUTTE LE VOLTE CHE VUOI.

Biglietti
Price
Quantity
Total
  • Sold Out
    Primo Early Booking
    €116
    €116
    0
    €0
  • Sold Out
    Secondo Early Booking
    €136
    €136
    0
    €0
  • Full Ticket
    €150
    €150
    0
    €0
  • ECM
    €50
    €50
    0
    €0
Total€0

Condividi questo evento